martedì 22 maggio 2018

PIETRE DURE impreziosite da una lavorazione di FILO METALLICO argento e rame

Qualche tempo fa un amico sacerdote è venuto a trovarmi portandomi "il suo tesoro".
Aveva raccolto, in Mozambico, delle splendide PIETRE DURE e voleva farne dono alle donne della sua famiglia.

Mi ha chiesto se avevo qualche idea. Le pietre eran veramente belle e una più particolare dell'altra.
Perchè non creare dei pendagli per collana utilizzando il filo metallico?
Detto fatto! Mi sono messa all'opera utilizzando sia il filo color argento sia quello color rame e ora vi mostro alcune delle creazioni che ho realizzato.




Ho abbinato a questi pendenti delle collane girocollo semirigide con chiusura a vite color grigio e nero, per poterli indossare.









Ed eccole tutte assieme pronte per essere consegnate al legittimo proprietario.


Sono piaciuti molto così ... ora è tempo di mettersi all'opera su nuove pietre! 😉

Vi lascio ricordandovi che è tempo di 5x1000 e che, se volete, potete devolverlo alla associazione di cui faccio parte: KIBINTI onlus  e con la quale aiutiamo i Bambini Cardiopatici della Guine Bissau (le loro storie le potete leggere qui).


Grazie di cuore e a presto
Maria

sabato 19 maggio 2018

COLLANA COLOR RAME con riciclo CIALDE DEL CAFFÈ con TUTORIAL e ... LAMINE e IZULINA sono tornati a casa

Il colore ramato di queste cialde mi piace moltissimo. Purtroppo non ne ho molte ma, dopo gli orecchini che vi ho mostrato qui, ho deciso di provare a fare anche una collana usando sempre il metodo del taglio a spicchi.

Ecco il TUTORIAL:


Per prima cosa ho tagliato il bordo della cialda color rame (foto 1) con le forbicine (foto 2)


Quandi ho rifinito il bordo della cialda (foto 3) e ho schiacciato delicatamente la parte superiore (foto 4) con le dita


Ho ritagliato 10 strisce con le forbicine (foto 5) e le ho piegate con le dita verso l'interno sovrapponendole una all'altra (foto 6)


Infine ho posto l'ultima striscia sotto la prima che avevo piegata in modo da creare questo effetto (foto 7)

Con l'aggiunta di un brillantino e di una catenella (infilata attraverso una delle strisce), ho creato un pendente per una collana. Molto leggero e semplice ma d'effetto.



Io la abbinerei a questo orecchini.
Voi che ne dite?


Come tante altre mie creazioni, anche questa parure la potete  trovare nel Mio shop e nel negozio MissHobby.

Le offerte raccolte serviranno per operare un bimbo malato di cuore della Guinea Bissau come LAMINE E IZULINA che sono tornati a casa il 12 maggio accompagnati da Oscar, il referente del nostro progetto
Eccoli qui sorridenti in aeroporto. Loro pronti per partire e noi ... quasi pronti a lasciarli andare.



A presto
Maria

mercoledì 16 maggio 2018

NUOVI ORECCHINI con cialde del caffè e ... 5x1000

Lo spunto per questi orecchini me l'ha dato Ely del blog Lab 360°.
Si è ammalata anche lei di "cialdite acuta" e sta creando orecchini splendidi.
Mi hanno colpito molto un paio di orecchini dorati a spicchi che lei aveva realizzato a forma di fiore.  Ci ho provato anche io, usando delle cialde di uno splendido color rame con le quali avevo creato questi orecchini qualche anno fa.
Li ho modificati un po' rispetto a quelli di Ely e ...


ecco ciò che ne è venuto fuori.




Vi lascio ricordandovi che è tempo di 5x1000 e che, se volete, potete devolverlo alla associazione di cui faccio parte: KIBINTI onlus  e con la quale aiutiamo i Bambini Cardiopatici della Guine Bissau (le loro storie le potete leggere qui).



Con il vostro aiuto, a Verona ne abbiamo già operato 29. Eccoli:







Ma la lisa dei bimbi malati è ancora lunga!
Grazie di cuore per la vostra sensibilità ed il vostro aiuto.

A presto 
Maria
SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
SalvaSalvaSalvaSalva

domenica 13 maggio 2018

Buona FESTA DELLA MAMMA!

AUGURI A TUTTE LE MAMME!


Tantissimi auguri a tutte le donne che sanno donarsi ai più piccoli ogni giorno per aiutarli a crescere nel modo migliore. Questo è essere madre!

E un grazie speciale a Sinforosa che mi ha regalato il premio MOTHER IN NETWORK AWARD.

https://sinforosacastoro.blogspot.it/2018/05/mother-in-network-award.html?showComment=1526149156604#c5608243434734763530

Un premio per tutte le mamme che ha conosciuto in rete e che si impegnano nell'educare ed essere d'esempio ai propri figli.
Grazie di cuore carissima AnnaMaria-Sinforosa. Spesso non mi sento proprio all'altezza ma... sempre avanti cercando di fare del nostro meglio.

A mia volta lo dono a tutte le amiche blogger (e non solo) che sono mamme ogni volta che donano il loro amore e il loro tempo ai più piccoli.


A presto
Maria

mercoledì 9 maggio 2018

SFORMATNI di zucchine, ricotta e gamberetti (con TUTORIAL) e ... come stanno IZULINA e LAMINE

Eccomi qui oggi con una nuova ricetta veloce e buona sia calda sia fredda (visto che si avvicina la bella stagione!): degli SFORMATINI DI ZUCCHINE.

Sono semplici da preparare, leggeri e gustosi. Io ho deciso di grigliare le zucchine ma, per un gusto più delicato, si può decidere di non farlo. Meglio quindi lasciarle insaporire una mezz'ora con olio e sale e prima di porle negli stampini.

Ecco cosa serve per prepararli :




Tagliare le zucchine a fette spesse pochi millimetri e grigliarle da entrambi i lati (foto 1), quindi ungere con olio d'oliva degli stampini monodose (io ho usato stampini in silicone) e cospargerli di pane grattugiato (foto 2)



Una volta grigliate le zucchine (foto 3), unire alla ricotta il prezzemolo, la paprica e il sale e mescolare bene (foto 4)



Nel frattempo lessare i gamberetti per pochi minuti (foto 5) e cominciare a porre le fette di zucchine all'interno degli stampini incrociandole tra loro (foto 6)



Mettere in ogni stampino un cucchiaio circa di ricotta (foto 7) e uno di gamberetti (foto 8)



Condire con sale, pepe e olio (foto 9) quindi chiudere gli sformati accavallando le fette di zucchine (foto 10)



Cuocere nel forno a microonde per una decina di minuti alla massima potenza oppure nel forno statico a 200° per una ventina di minuti.

Capovolgere sul piatto di portata e servire assieme ai gamberetti rimasti.




Ma il post non finisce qui. Da un po' non vi dò notizie di IZULINA e LAMINE.
Sono rimasti in Italia più del previsto perchè le loro condizioni non erano ancora perfette.



Per fortuna, le ultime visite sono state molto positive. Il versamento di Izulina finalmente si è risolto e   il cuore di Lamine si è regolarizzato da solo senza dover intervenire con una cardioversione.

Insomma, finalmente possono tornare a riabbracciare le loro famiglie!

Partiranno sabato con Oscar, il responsabile del nostro progetto che si trova in Italia per alcuni incontri. Come sempre c'è un misto di felicità per la loro guarigione e di malinconia per la loro partenza ma ... è giusto che sia così!

A presto
Maria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...